Sportello “migrante” a Bruxelles

/ luglio 31, 2016/ Sopravvivere in Belgio

Dopo più di un anno di solidarietà, di mutuo soccorso, nonché di lotta e incontri, la Comune del Belgio è lieta di annunciare un ulteriore, importante passo: la creazione di una permanenza settimanale, a partire dal 18 marzo, su appuntamento, al Centro Garcia Lorca (Rue des Foulons 47-49 – 1000 Bruxelles). Si prega di prendere appuntamento per email o via messaggio Facebook (disponibili anche in altri giorni la settimana o in altri orari su richiesta): contatta lo sportello cliccando QUA oppure tramite email o via fb.

Perché questa nuova iniziativa e in che percorso si inserisce?

La solidarietà è il motore positivo delle relazioni. Grazie alla solidarietà i legami possono rafforzarsi e creare un circolo virtuoso che rompa con l’isolamento nel quale spesso ci si ritrova, spinti dalla società, da percorsi migratori personali, da precarietà di vita e di lavoro. E tali dinamiche colpiscono con più violenza i migranti.

Questa permanenza vuole sviluppare l’azione di supporto e integrazione, che già da tempo proviamo a dare tramite e-mail, sito web e social network, per dare dei volti alle nostre storie, per conoscerci e magari continuare questo cammino insieme.

Inoltre, un posto fisico potrà anche contenere materiali e dossier, che raccolgano il lavoro intenso e le ricerche fatte fino ad oggi, (complementare al nostro contenitore virtuale, il sito web) per poter permettere la condivisione dei materiali e facilitarne l’accesso a tutte e tutti.

La voglia è quella di ampliare questi materiali, aumentare gli incontri, sempre ricchi di scambi e solidarietà, di creare uno spazio di incontro e di riflessione che non siano fine a se stessi, ma che ci porti sempre più a impegnarci per una società più giusta che passa dal nostro impegno quotidiano.