(P) Informazioni generali sul Belgio

/ maggio 20, 2016/ Sopravvivere in Belgio

Il Belgio può essere definito un vero e proprio rompicapo dal punto di vista istituzionale. Si tratta di uno stato federale retto da una monarchia costituzionale. La storia del Belgio e dunque la costruzione del suo apparato istituzionale e amministrativo, è passata per sei riforme dello stato, l’ultima delle quali nel 2011; queste si sono sviluppate intorno e a partire da una serie di “clivage”, ovvero fratture interne al paese e alla società più in generale. Uno dei clivage più conosciuti è certamente quello che divide i due gruppi linguistici, quello francofono e quello nederlandese (i primi più legati ad un approccio che dividesse il paese basandosi sul territorio, i secondi sulla base linguistica/comunitaria).

Oggi in Belgio si ritrovano due entità sub-statali:
– Le regioni, che si occupano delle materie territoriali:
la regione Vallonia a sud, la regione Fiandre a nord e la regione di Bruxelles Capitale al centro, l’unica bilingue.
– Le comunità, competenti in materie “personalizzabili”:
La comunità fiamminga (presente maggiormente nella regione Fiandre e in parte nella regione di Bruxelles capitale), la comunità francese (presente nella regione Vallonia e in parte nella Regione di Bruxelles capitale), la comunità germanofona (presente nella regione Vallonia).
Ognuna di queste istituzioni è dotata di un suo parlamento regolarmente eletto, tranne nel caso della comunità fiamminga e della regione Fiandre che hanno fuso le due entità in un solo parlamento.

A causa della complessità del sistema, seppur esista un’esclusività nell’attribuzione delle competenze (nessuno può operare nella materia spettante ad un altro), si è stabilita, oltre ad una mobilità di competenze verticale (lo stato federale che delega alle regioni e alle comunità parte delle sue competenze), anche una mobilità di competenze orizzontale (casi in cui regioni e comunità si scambiano tra loro ambiti di competenza), o ancora casi in cui regioni e comunità si sovrappongono (es. regione Vallonia con la comunità francese). A questo assetto istituzionale si aggiungono 10 province e 589 municipalità.

info-generali-belgio-2

Le competenze dei vari enti federati

Senza scendere troppo nel dettaglio in questa sede, è importante sapere che l’intera organizzazione e l’intero apparato istituzionale devono garantire un sistema di equilibro tra le due maggiori comunità linguistiche, francese e olandese. Negli anni, questo processo è stato portato avanti, a volte, a scapito della capitale che in effetti è stata a lungo trascurata, fino a conoscere una rinascita anche grazie alla creazione delle regione di Bruxelles Capitale, che vedrà la luce come regione gestita in maniera indipendente solo dal 1989.