L’Università belga

maggio 17, 2016/ Senza categoria/

Similitudini e differenze con il sistema universitario italiano
Il sistema universitario belga si avvicina per molti aspetti a quello italiano. A seguito degli sforzi portati avanti per lunghi anni in ambito comunitario, nel 2010 si è finalmente conclusa la procedura di riforma e armonizzazione dei sistemi universitari europei (il c.d. Processo di Bologna). Al vecchio sistema belga, che ora tralasceremo di esaminare, succedeva così un sistema assai simile a quello che si è imposto anche in Italia.

La maggior parte delle università belghe presenta oggi un sistema 3+2. Dopo i primi tre anni di corsi si ottiene un diploma di laurea di 1° ciclo, il cosiddetto Bachelier. Per coloro che desiderino proseguire gli studi, è possibile, esattamente come in Italia, accedere a due successivi cicli di istruzione, il primo denominato Master (corrispettivo della nostra laurea magistrale, di due anni di durata) e il secondo Doctorat, terzo e massimo livello di istruzione superiore, corrispondente al nostro dottorato.
Tra le molte similitudini con il sistema italiano, è importante notare come il Belgio offra anche una strada complementare al Master belga tradizionale. Un po’ come accade in Italia, una volta completato il ciclo di 3+2 anni universitari è possibile frequentare un Master di specializzazione (Master de spécialisation o Master complémentaire), volto a perfezionare le competenze e le conoscenze dello studente ormai formato. Per informazioni più dettagliate sui singoli corsi, consigliamo di rivolgersi direttamente ai siti internet delle università.

Infine, è importante sottolineare come, coerentemente con i principi del Processo di Bologna, tutte le università belghe si siano dotate del sistema dei “crediti” (ECTS, European Credit Transfer), vale a dire di un sistema di classificazione del peso formativo che si assegna ad ogni esame, esattamente come avviene in Italia. Nel concreto, questo risulta utile per valutare la quantità di lavoro necessaria a preparare adeguatamente un esame, oltre alla possibilità di compararlo con i suoi corrispondenti in altre università europee (ad esempio in caso di soggiorni Erasmus) .

Le Hautes Ecoles
Una peculiarità belga è la presenza di un tipo di scuole di secondo ciclo distinte dalle università tradizionali, le cosiddette “hautes écoles”. Queste consistono in strutture di insegnamento superiore che propongono una formazione di tipo tecnico e scientifico, nelle quali all’attività di istruzione viene accompagnata una forma di inserimento concreto degli studenti all’interno delle discipline da loro scelte. In questo senso, le hautes écoles sono molto attive per quanto riguarda la collaborazione con il mondo professionale e quello della ricerca. Esse sono dunque particolarmente indicate per studenti che desiderino entrare, ancora durante la loro istruzione, in stretto contatto con il mondo del lavoro.

Senza addentrarci nei dettagli, per i quali si invita a rivedere i link a fine documento, le hautes ecoles danno la possibilità di scegliere tra insegnamenti di tipo breve (un solo ciclo) o di tipo lungo (a due cicli), in quattro aree di studio (tra parentesi abbiamo inserito i settori di specializzazione possibili):
– Scienze Umane (comunicazione, scienze politiche e sociali, scienze giuridiche, scienze economiche e gestionali, scienze psicologiche e di educazione);
– Sanità (scienze biomedicali e farmaceutiche, scienze della sanità pubblica, scienze motorie);
– Scienze e Tecniche (scienze, scienze agronomiche e ingegneria biologica, scienze dell’ingegneria e della tecnologia, urbanesimo);
– Arte (arti plastiche, visuali e dello spazio).

Per quanto riguarda la strutturazione ad uno o due cicli, le hautes ecoles ad un ciclo portano al conseguimento di 180 crediti e al diploma di laurea Bachelier (la nostra laurea triennale); le hautes ecoles a due cicli portano invece, oltre al Bachelier, ad altri 60 o 120 crediti (a seconda del percorso scelto) e al conseguimento del titolo Master (la nostra laurea specialistica). Infine, per quanto riguarda i percorsi ad un solo ciclo, spesso viene offerta la possibilità di continuare per un altro anno, per un totale di 60 crediti, e conseguire un “Bachelier de spécialisation” .

Le “Ecoles Supérieures des Arts”
Alle hautes écoles si aggiungono, in quanto organismi di istruzione di livello universitario ma che università non sono, le cosiddette “scuole superiori d’arte” (écoles supérieures des arts). Queste istituzioni, che possono in un certo senso ricordare le italiane accademie delle belle arti, sono strutture di insegnamento superiore che organizzano dei percorsi di formazione teorica, pratica, di insegnamento e di ricerca, nei seguenti settori:
– Arte e scienze dell’arte;
– Arti plastiche, visuali e dello spazio;
– Musica;
– Teatro e arti della parola;
– Arti dello spettacolo e tecniche di diffusione e comunicazione;
– Danza.

Come le hautes écoles, anche queste scuole si strutturano su corsi a ciclo unico (conclusi con un Bachelier) o a due cicli (conclusi con Master di uno o due anni). La loro peculiarità sta nel fatto che, per essere ammessi, si deve sostenere una particolare prova di ingresso, volta ad accertare se lo studente possegga le giuste capacità per frequentare la scuola con profitto .

Requisiti d’accesso:

1-Riconoscimento del proprio diploma
Proprio come avviene in Italia, per entrare in un’università belga è necessario avere un diploma di istruzione superiore (il c.d. CESS, certificat d’enseignement secondaire supérieur) o un suo equivalente italiano.
Perché il vostro diploma superiore italiano vi sia riconosciuto come equivalente del CESS dovrete seguire una procedura non troppo complicata ma da seguire comunque con attenzione.

Punto 1: Preparazione del dossier per il riconoscimento
Per poter ottenere l’attestazione di equivalenza del vostro titolo superiore dovrete preparare un dossier contenente alcuni documenti:
Una copia certificata del vostro diploma superiore;
Una copia certificata dell’attestazione dei vostri voti;
Una copia del vostro certificato di nascita;
Una lettera di motivazione scritta nella lingua dell’università di destinazione, con indicati anche i vostri nome, cognome, indirizzo e indirizzo di studi nel quale desiderate iscrivervi;
L’originale della ricevuta di avvenuto pagamento delle tasse amministrative per la domanda di equivalenza (di solito di circa 200€), sulla quale sia ben visibile anche il vostro numero di conto.

Punto 2: Modalità di consegna del dossier
Potete scegliere tra due possibilità di invio del vostro dossier:
Invio via posta (preferibilmente via raccomandata) a “Service des équivalences de l’enseignement obligatoire, Rue A. Lavallée, 1, 1080 Bruxelles, Belgique”. In caso di spedizione all’ultimo minuto, fa fede la data di invio;
Consegnare di persona il dossier presso il “Servizio delle equivalenze dell’insegnamento obbligatorio”. Quest’opzione è attuabile solo su appuntamento, che è possibile concordare per telefono (al numero belga 02/690.86.86) o via internet .

Punto 3: Scadenze per la consegna
La scadenza ufficiale per la consegna del dossier cade ogni anno intorno a metà Luglio. Ciò nonostante, è fortemente raccomandato inviare o consegnare i documenti il prima possibile dopo l’apertura del servizio, che cade verso la metà di Novembre.
Facendo un esempio, se Martina si è diplomata nel Giugno 2015 e vuole andare a studiare in Belgio per l’a.a. 2016/2017, può inviare il proprio dossier già a partire dal 15 Novembre 2015. Viceversa, se Matteo si diploma nel Giugno 2016 e vuole iscriversi anche lui all’anno accademico 2016/2017, allora deve fare in fretta tutte le procedure e consegnare i propri documenti entro il 15 Luglio 2016.

2-Test di ingresso
Oltre alle già citate prove di ammissione previste per i corsi delle écoles supérieures des arts, sono previsti degli appositi test di ingresso anche per i corsi universitari in Scienze dell’ingegneria (con un vero e proprio esame di ammissione) e di Scienze mediche (un test di orientamento, seguito poi da un concorso prima del secondo quadrimestre del primo anno), con modalità che variano da un’università all’altra.

Per gli altri corsi, invece, viene spesso richiesto il superamento di un esame di ammissione comune per accedere al 1° ciclo. Di norma, in esso sono verificate le conoscenze dello studente su francese (a livello scritto e orale) e matematica (a seconda del corso di studi scelto, in modo più o meno superficiale), oltre che su altre quattro materie a scelta tra una seconda lingua (inglese, fiammingo, tedesco o latino), storia, geografia, fisica, chimica o biologia.
Infine, viene spesso richiesto il superamento di un esame che certifichi la conoscenza della lingua francese; questo vale, com’è ovvio, solo nei casi in cui essa corrisponda alla lingua di insegnamento, cosicché altri requisiti linguistici potrebbero essere richiesti qualora questa sia, invece, l’inglese o il fiammingo .

Scadenze e passaggi principali per l’iscrizione all’Università
I termini di presentazione delle domande di iscrizione alle università belghe variano da un istituto all’altro. Tuttavia, per dare un’idea di quali siano solitamente le scadenze amministrative abbiamo deciso di prendere in analisi il caso della principale università del Belgio, l’ULB di Bruxelles, con date che sono comunque indicative.

Le domande di ammissione all’università possono essere introdotte a partire dal 15 gennaio precedente l’anno accademico in cui ci si vuole iscrivere, con termine ultimo di presentazione per il 30 settembre.

La data limite per la conferma d’iscrizione all’anno accademico e per il pagamento della tassa di iscrizione è il 31 ottobre. In casi eccezionali di ritardi nelle procedure amministrative, come per il riconoscimento del diploma, è possibile ottenere una proroga dei termini di iscrizione. È importante notare come sia possibile iniziare a seguire le lezioni, che in genere cominciano verso la metà di settembre, prima del momento del pagamento della tassa di iscrizione e della definitiva iscrizione.

La procedura di iscrizione (per l’ULB come per la maggior parte delle università) va fatta interamente online, riempiendo l’apposito modulo (formulaire d’inscription) e caricando sul sito universitario i documenti richiesti. Al contrario di quanto avviene per altre lingue, dove è richiesta una traduzione di un traduttore giurato, in genere si possono caricare senza problemi i documenti in italiano.
Si raccomanda comunque di fare molta attenzione a seguire tutti i passaggi che verranno indicati sul sito dell’università, così da potersi muovere per tempo in caso di particolari richieste da soddisfare .

Aspetti finanziari

1-Tasse universitarie

Il costo delle tasse universitarie in Belgio è tendenzialmente piuttosto simile, se non inferiore, a quello delle università pubbliche italiane.
La cifra più importante che è necessario versare è il cosiddetto minerval, ovvero la tassa che lo studente deve pagare per immatricolarsi al primo ciclo di studi, la quale ammonta a oltre 800€ (835€ per il 2015/2016). Questa dev’essere corrisposta in parte (10%) entro fine ottobre dell’anno accademico in cui ci si è iscritti, ma comunque interamente entro i primi giorni dell’anno solare successivo (in genere il 4 gennaio).

Al minerval vanno sommate una serie di altri oboli e tasse per le quali rimandiamo ai regolamenti (règlement général des études) di ciascun istituto universitario. A titolo esemplificativo, basandoci sulle cifre richieste nel 2015 dall’ULB, i costi per un anno di studio in primo o secondo ciclo sono intorno ai 1000€.

2-Agevolazioni e borse di studio
In caso di redditi familiari ridotti o intermedi, le università belghe concedono delle borse di studio apposite o, più spesso, delle riduzioni delle tasse richieste allo studente.
Le condizioni per l’accesso a tali agevolazioni sono sia pedagogiche (piuttosto accessibili) che economiche (vero scoglio per l’accesso).
N.B: per ottenere il finanziamento è necessario soddisfare entrambi i criteri.

Pedagogiche:
Frequenza a tempo pieno di un istituto di insegnamento;
Status di studente regolare e domiciliato in Belgio;
In pari con gli studi, ossia non in ritardo di un anno o più rispetto al suo piano formativo (con una possibile deroga, erogabile una sola volta);
Non è possibile ottenere alcun finanziamento per le attività di ricerca tesi per laurea o dottorato né per studi di specializzazione.

Economiche:
Le condizioni economiche sono stabilite sulla base della soglia di reddito dello studente, a sua volta dipendente dal numero di persone a carico vostro o del vostro nucleo familiare. È inoltre richiesto che almeno uno dei genitori dello studente sia lavoratore in Belgio.
All’anno accademico 2015/2016, le fasce di reddito sono le seguenti:
12.942,72 € se con nessuna persona a carico;
21.030,65 € se con una persona a carico;
27.500,38 € se con due persone a carico;
33.567,99 € se con tre persone a carico;
39.226,94 € se con quattro perone a carico;
44.483,78 € se con cinque persone a carico.
Con un parametro di 5.256,84€ da aggiungere per ogni persona a carico in più.

Per ulteriori informazioni e, soprattutto, per sapere se la vostra università stanzia borse e finanziamenti scissi dalle sopracitate condizioni, consigliamo di rivolgersi via mail ai servizi messi a disposizione dalle università (Service social étudiants).
Per quanto riguarda le scadenze, la presentazione del proprio dossier di domanda di borsa di studio deve avvenire entro il 31 ottobre dell’anno accademico interessato .

Il costo della vita in Belgio
Proprio come in Italia, non è possibile esprimere un dato netto sul costo medio della vita di uno studente in Belgio, in quanto le cifre variano notevolmente se ci si sposta dalla capitale Bruxelles (piuttosto costosa) alle altre città del paese. Essendo questa sezione del documento pensata soprattutto per studenti italiani interessati a proseguire i propri studi in Belgio, ci concentreremo sulle cifre che riguardano Bruxelles, in modo da aiutare il lettore nella propria scelta. Per informazioni più approfondite sull’argomento, consigliamo la lettura del documento “Da dove cominciare: sopravvivere al primo anno in Belgio”, scaricabile nella sezione Download del sito de La Comune del Belgio.

Per un anno di studi all’ULB, oltre alle già citate tasse universitarie, si prevedano, orientativamente, i seguenti costi:
Materiale didattico (libri etc.) per 400€/anno;
Affitto di una stanza per 500€/mese, dunque circa 6000€/anno;
Vitto per 250€/mese, dunque 3000€/anno;
Trasporto pubblico (abbonamento annuale studenti under 24) per 50€/anno.
Raccomandiamo, ancora una volta, che queste cifre vogliono essere solo un parametro di riferimento per chi desiderasse avere un quadro completo delle conseguenze di un’iscrizione all’università belga, ma sono evidentemente suscettibili di grandi variazioni a seconda delle necessità e delle preferenze individuali.